Valutazioni microclimatiche

Fra i diversi fattori che incidono sulla qualità degli ambienti di lavoro, il microclima (thermal enviroment) riveste un’importanza determinante. 

Esso è infatti l’insieme dei fattori fisici (temperatura, umidità, velocità dell’aria, ecc. ) che regolano le condizioni climatiche di un ambiente chiuso come un ambiente di lavoro e pertanto condizionano gli scambi termici tra l’uomo e l’ambiente.

    
Stress Calorico                                          Benessere Termico                                    Stress da Freddo

Il monitoraggio microclimatico si pone l’obiettivo di valutare sia le condizioni di benessere termico negli ambienti lavorativi (per ambienti moderati quali uffici, laboratori, ecc.) che il rispetto degli indici (WBGT – IREQ) correlati ad ambienti severi caldi o freddi.







L'iter per l’effettuazione della valutazione viene di seguito esposto:

  • preliminare sopralluogo tecnico presso l’azienda;
  • richiesta di informazioni in merito a: tipologia di attività svolta, ampiezza locali oggetto di studio, vestiario, climatizzazione ed aerazione degli spazi lavorativi, ecc.;
  • scelta delle posizioni di monitoraggio;
  • esecuzione di misure microclimatiche presso i locali precedentemente identificati;
  • valutazione delle risultanze ottenute e confronto in merito ai valori limite / indici di riferimento disposti dalle vigenti normative tecniche;
  • eventuali valutazioni in merito alla necessità di interventi di bonifica.